Un giorno sulla neve: con lo snowboard a Mayrhofen

------

La legenda tirolese dello snowboard Thomas (detto„Beckna“ ) Eberharter ci mostra i suoi posti preferiti a Mayrhofen. Ci racconta anche perché il suo paese natio è famoso nella scena dello snowboard e del freeski come Kitzbühel lo è nello sci alpino. Anche per i fuori pista Thomas ha in riserva per noi degli ottimi suggerimenti.

Michael

Nel tempo libero Michael Gams ama esplorare la regione: a piedi, in... Sull’autore

Tutto ha inizio al Café Happy End (in inglese) che si trova di fronte agli impianti di risalita Penkenbahn. Thomas o meglio „Beckna“ Eberharter sorseggia qui il suo caffè mattutino, mentre noi entriamo nel locale. Il suo atteggiamento è riservato e piuttosto modesto. Ma l’impressione inganna. Davanti a noi è seduto nientemeno che una leggenda vivente dello snowboard. Nato a Mayrhofen, è lui ad aver dato una spinta propulsiva a tutta la scena dello snowboard in Austria ed è stato uno dei primi professionisti di questo sport che si è anche conquistato rilevanza internazionale. I suoi viaggi con lo snowboard lo hanno portato in giro per tutto il mondo per poi fare ritorno nella valle dello Zillertal. Qui si dedica quasi quotidianamente allo snowboard, se non è occupato a portare i bambini a scuola, ad essere scritturato come fotografo oppure a ricevere gli ospiti nell’hotel o nella trattoria dei suoi genitori. Malgrado il calendario impegnato Thomas ci dedica una intera giornata per mostrarci la Sua Mayrhofen. Ma perché tutti qui lo chiamano “Beckna“? Ve lo spiegheremo più avanti, per ora ci procuriamo i biglietti per gli impianti.

Harakiri sullo snowboard

In meno di dieci minuti il nuovissimo impianto della funivia Penkenbahn ci proietta dal centro di Mayrhofen nella zona sciistica. Segue un’ulteriore breve salita in seggiovia e ci troviamo al punto di partenza della pista sciistica più ripida d’Austria, la Harakiri. Abbiamo deciso di inglobarla nel nostro percorso per lo snowpark. Thomas si precipita giù per il pendio ripidissimo come se fosse una pista per principianti.

Il salotto di neve: lo snowpark a Mayrhofen

L’impianto Sun-Jet ci porta alle porte dello snowpark. Quando Thomas parla del Vans Penken Park (in inglese), lo fa descrivendolo come altri parlerebbero del proprio salotto di casa. Thomas ha cominciato ad andare sullo snowboard alla fine degli anni ottanta. All’epoca lui e i suoi amici posarono la prima pietra per questo snowpark che esiste ancora oggi. “Con le nostre mani e le nostre pale abbiamo lavorato in dieci per una settimana per farci la prima halfpipe e per creare dei piccoli jumps. Chi se lo immaginava che questo sport si sarebbe diffuso in questo modo e che oggi vantiamo persino un impianto di risalita dedicato al funpark!“.

Mayrhofen è sicuramente famosa in tutto il mondo tra snowboarder e appassionati del freeski grazie a questo snowpark. Non è sicuramente il più grande che si trovi in giro ma è proprio grazie agli impianti di risalita dedicati che gli snowboarder e freeskier possono fare delle “sessions” molto più intense che altrove.

La sosta nella zona sciistica

Molti visitatori amano fiondarsi alla Grillhofalm perché comoda e vicina. Ma Thomas ci mostra lo splendido rifugio Schneekarhütte, che offre veramente di tutto. Dalla semplice stanza in baita fino alla suite esclusiva. Qui lui ama andare a mangiare con sua moglie e i bambini, che apprezzano soprattutto il Flammkuchen, una specie di torta salata che viene dall’Alsazia. Molti degli ingredienti sono bio e provengono dalla propria fattoria. Il caffè del cappuccino arriva dal commercio equo e solidale. E così sono anche i prezzi: di livello più alto della norma e onesti.

Schneekarhuette Mayrhofen 2

Altri suggerimenti di Thomas sono l’alpeggio Christa’s Skialm (in inglese) situato sulla montagna Penkenjoch e il rifugio Gschösswandhaus realizzato su un’ardita roccia sporgente con vista su tutta la vallata della Zillertal. Per quanto riguarda l’offerta gastronomica ci consiglia anche il rifugio Ahornhütte (in inglese) che è situato al lato opposto della valle.

Punti panoramici

Thomas Eberharter Penkenjoch

Dopo alcuni giri nella zona sciistica Thomas si gode la vista dalla sella Penkenjoch.

 

Visto da qui il rifugio Schneekarhütte sparisce un po’ nella nebbia. Ma quando il cielo è limpido lo Schneekar è uno dei posti con i panorami più spettacolari, spiega Thomas: “Da lì si gode una vista a 270 gradi su tutto l’arco alpino della Zillertal. Oltre alla montagna del Penkenjoch si gode la vista sulle montagne Tristner, Grünberg e la punta Zsigmondyspitze, insomma tutto il massiccio si presenta nel suo incredibile splendore. E’ semplicemente fantastico. Sono cresciuto qui e dovrei essere abituato a questo spettacolo ma vi assicuro che quando il sole ride e la neve sbrilluccica….mi si apre sempre il cuore“. Tutto questo entusiasmo si traduce in magnifiche foto che Thomas pubblica regolarmente su Instagram: andate a curiosare su becknaphoto. Troverete scatti incredibili e foto straordinarie dei paesaggi della Zillertal.

Skipisten Mayrhofen 1

Suggerimenti per outdoorfreaks

Mayrhofen Gloryfy Brille 1

A Mayrhofen Thomas visita con noi il Mountain Shop di Patrick Hörhager

 

„Per tutto quello che riguarda l’alpinismo, la famiglia Hörhager con il suo Mountain Shop situato sulla via principale, è assolutamente da consigliare. Sono grandi sportivi appassionati della montagna e altamente competenti“ dice Thomas. Con il suo parapendio Patrick Hörhager (capo Junior) ha partecipato varie volte a staffette estreme come il Dolomitenmann (in inglese) nel Tirolo Orientale o il Rise-and-Fall (in inglese) a Mayrhofen, e ha pure vinto. „Loro sanno di che cosa parlano e non ti vendono sciocchezze“ aggiunge Thomas, „questa per me è autenticità ed è proprio così che si deve fare.“ In questo negozio Thomas ha acquistato anche il suo nuovo zaino. Patrick gli mostra come funziona il nuovo sistema antivalanga in caso di necessità. Qui si trovano anche i (quasi) indistruttibili occhiali da sole di una nota ditta tirolese.

Più tardi incontriamo anche un collega di Thomas Eberharter: è Wolfgang Nyvelt (detto „Wolle“) che ha ideato una specie di surfboard per la neve che costruisce qui a Mayrhofen insieme ad altri colleghi e vende in tutto il mondo. Non esiste niente di simile neanche in tutta l’Austria e Wolle ci spiega con entusiasmo le raffinatezze del suo cosiddetto Äsmo Pow-Surfer (in inglese), con il quale si surfa letteralmente attraverso la neve fresca – capacità tecnica permettendo.

Suggerimenti per il pernottamento e per la pausa caffè

Dopo aver portato a scuola i bambini Thomas normalmente prende un caffè presso la pasticceria Bäckerei Kostner nel centro di Mayrhofen. Dopo la ristrutturazione questo locale inizialmente semplice è divenuta un luogo di incontro piacevolissimo con un splendida offerta di torte e servizio impeccabile. Il momento si presta bene per spiegare anche il soprannome di Thomas. Suo nonno e suo zio erano fornai, in tedesco Bäcker – da qui è venuto fuori il soprannome „Beckna“ tra gli amici dello snowboard.

Kaffeehauskultur vom Feinsten in der Bäckerei Kostner.

Cultura del Caffè nella pasticceria Kostner

Chi cerca una struttura per pernottare a Mayrhofen non ha che l’imbarazzo della scelta: dalla pensione privata con prima colazione fino all’hotel di lusso. Il suggerimento di Thomas per chi cerca una sistemazione di livello più alto è il quattro stelle Elisabeth Hotel (in inglese) della famiglia Moigg. “Semplicemente perché questo hotel è riuscito a fare il salto dalla tradizione all’epoca moderna, rimanendo allo stesso tempo autentico e non blasé . E’ vero, ha il suo prezzo. Ma è più che giustificato“ dice Thomas.

Noi concludiamo la nostra giornata a Mayrhofen dai genitori di Thomas – e precisamente nella comoda stube dell’hotel a tre stelle Landhaus Carla (in inglese) che si trova direttamente di fronte alla stazione di arrivo della storica ferrovia dello Zillertal.

Chi è ospite qui riceve anche i consigli personalizzati di Thomas: „Quello che distingue noi del Zillertal da altre località è l’attenzione per il cliente. Amiamo fornire servizi extra e non dimentichiamo mai che ogni persona è diversa e ha esigenze individuali. La mattina – a secondo del meteo – mi piace dare suggerimenti e consigli. E penso sia proprio questo che piaccia agli ospiti.” Tipicamente Thomas. Puro understatement.

Su www.tirolo.com trovate ulteriori informazioni sulla Zona sciistica di Mayrhofen.

 

Nessun commento